sabato 25 ottobre 2014
 
I dati
Emerge dal calcolo del Bes, il nuovo indice del
Abusivismo edilizio

 

La Campania è ancora la “patria”, purtroppo, dell’abusivismo edilizio. Rispetto al 15% medio nazionale, l'abusivismo degli ultimi dieci anni equivale a circa il 5% del costruito legale a Nord, il 10% al Centro e il 30% al Sud. Emerge dal calcolo del Bes, il nuovo indice del 'Benessere equo e sostenibile' da affiancare al Pil, coniato da Istat e Cnel e presentato oggi a Montecitorio alla presenza del capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

 

Insieme a un patrimonio culturale di rilevanza mondiale - oltre 33 i beni culturali censiti per 100km2, con 47 siti parte del patrimonio Unesco dell'umanità, il 4,7% del totale, - gli italiani percepiscono come elemento del loro benessere anche il paesaggio.

Eppure, l'Italia destina alle attività culturali solo lo 0,4% del Pil, in linea con l'impegno di Germania a Gran Bretagna, circa la metà di quello francese (0,8% del Pil) e inferiore a quello della Spagna (0,6%). Ciononostante, le città italiane vantano, in media, un'alta quota di patrimonio storico, con due edifici abitativi su dieci costruiti prima del 1919, che vertono in buono od ottimo stato di conservazione. Così, ammonta al 5% la quota di dotazione verde della superficie dei capoluoghi di provincia italiani.
 

In quanto «non musealizzabile», però, il paesaggio, sia rurale sia urbano, è fragile da tutelare, minacciato com'è «da una continua e spesso incontrollata espansione edilizia, cui si aggiungono le conseguenze negative determinate dalle radicali trasformazioni dell'agricoltura, con l'abbandono di ampie porzioni del territorio rurale» come scrive il rapporto Bes.


Red
11/03/2013

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


Un obiettivo che - continua la Coldiretti - può essere sostenuto con l'aiuto dei nuovi distributori automatici di frutta e verdura snack che si stanno
Firmato tra il Mipaaf, le Regioni, i Comuni, l’Agenzia del Demanio e Ismea il protocollo d’intesa “Terrevive” per la vendita e l’affitto dei terreni demaniali con lo scopo di favorire l’imprenditorialità giovanile in agricoltura e la ricomposizione fondiaria
Chiara Rainaldi e Carmine Nigro, due digital strategist, collaboreranno con la Camera di Commercio di Avellino nella cornice del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, seguiranno le 46 imprese aderenti al progetto, implementando con loro programmi personalizzati
E’ stato firmato oggi, a palazzo Santa Lucia, il protocollo di intesa tra la Regione Campania, le 7 Università e gli Istituti di ricerca per infrastrutture.
E’, dunque, senza dubbio di notevole importanza l’accordo che è stato siglato dall’Ordine degli Ingeneri di Avellino e da Promos
“Con le nostre quattro sedi al Mezzogiorno, di cui una Napoli, vogliamo essere sempre di più vicini ai nostri clienti ed alle aziende del Sud. E non nego che potrebbero esserci anche dei progetti di sviluppo in queste zone”. A parlare è Domenico Princi
Il Governo vuole puntare sul turismo in Campania, diversi i chiari segnali in questa direzione. L’ultimo, in ordine di tempo, riguarda
“Il riconoscimento che l’Università degli Studi di Salerno ha ottenuto dal Vice-Presidente della Commissione Europea e Commissario Europeo alla Mobilità e ai Trasporti Siim Kallas è un momento di orgoglio e di stimolo per la nostra Università, sempre più proiettata verso una dimensione europea” ha d
Eleganza, sicurezza e femminilità hanno sfilato nella suggestiva location di Villa di Marzo per presentare la collezione della giovane stilista emergente, Sara D’Argenio, un’irpina che a 27 anni ha deciso di dare corpo, ed abito, ad una passione maturata nel tempo.
La sala è gremita in ogni d’ordine di posto, eppure la “Genovesi” della Camera di Commercio di Salerno è bella grande. E, a dire la verità, fa anche molto caldo. Nonostante questo e nonostante l’ospite ritorni spesso proprio a Salerno
La mission è quella di promuovere le eccellenze produttive del mondo artigiano nell’Expo Milano 2015, la rassegna espositiva, di carattere
Presentato a Napoli il nuovo Business Angel Club (BAC), un network di investitori in startup innovative del Sud Italia, nato per favorire lo sviluppo dell’economia digitale del territorio e l’occupazione dei giovani. I quattro enti promotori della rete sono l’incubatore certificato Digital Magics,

Mortalità per cancro, Pedicini (Crom): Irpinia isola felice ma Solofra zona critica

  SPORT & BUSINESS
 
La Camel vieta ai dipendenti di fumare negli uffici Vietato fumare negli uffici. E' quanto deciso dalla Reynolds American, una delle più grandi multinazionali del tabacco,...
Donna e carriera, Facebook e Apple ti pagano il congelamento degli ovuli Rimandare l’arrivo dei figli per favorire la carriera. Facebook e Apple pagano il congelamento degli ovuli per le loro dipendenti...
Curriculum vitae sui cartelloni pubblicitari, in Francia si cerca lavoro così Trovare lavoro diventa sempre più un’impresa. Lo sanno bene i francesi ideatori di un’iniziativa alquanto ingegnosa per...
Apple: martedì il nuovo iPhone 6. A New York le persone già in coda Da settimane non si parla d’altro. È iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per il nuovo iPhone 6 che sarà svelato martedì...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.